Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

RENATO CIONI Una vita da tenore di GIULIANO GIULIANI:




Biografia del tenore elbano Renato Cioni ; Editore Youcamprint; Formato 17x24 Pag. 228 di cui 24 di immagini, Euro 22.00 - Per informazioni contattare 0565/915340


 

NAPOLEONE E IL RISORGIMENTO ITALIANO di Marcello Camici :




«L'Europa sarebbe diventata di fatto un popolo solo; viaggiando ognuno si sarebbe sentito nella patria comune… Tale unione dovrà venire un giorno o l'altro per forza di eventi.


 

L'ALTRA RIVA DEL MARE di Danilo Alessi:






In quest ’ultimo lavoro di Danilo Alessi uscito per i tipi di Persephone Edizioni, un uomo e una donna, si incontrano e si innamorano, vivendo contemporaneamente altri luoghi e le sponde di molti mari mentre, un recente passato, irrompe dalle pagine “intime” ma “collettive” di “L’altra riva del mare”


 

IL GUARDIACACCIA DI Marcello Meneghin:




Il romanzo di Marcello Meneghin è un intreccio di storie vere e di invenzione o meglio di supposizioni. È la ricerca del nome di un assassino. Un intreccio immaginario che si sposa bene con la magia delle montagne.


 

L'ELBA UNA COLONIA :




L'opuscolo "L'ELBA UNA COLONIA" contiene "L'INTERVISTA A MR. X " E " IL PIANO" dove viene analizzata una situzione che mirava a realizzare un piano di colonizazione che avrebbe smantellato e portato, oltre canale, tutti centri direzionali dall'ufficio turistico APT, ai servizi idrici e alla Sanità ecc E anche come gli elbani sarebbero stati sistematicamente esclusi da ogni incarico direttivo. Visto che tutto si è relizzato come previsto, questa pubblicazione ha avuto un valore profetico.

L'OPUSCOLO PUO' ESSERE INTERAMENTE SCARICATO


 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

RISPOSTA ALLE AFFERMAZIONI DI MARCELLO CAMICI. ECCO COME STANNO LE COSE SUL FORTE STELLA : “NON E’ MAI STATO PROPRIETÀ DEL COMUNE” di Giovanni Fratini

pubblicato mercoledì 5 maggio 2021 alle ore 23:28:27


RISPOSTA  ALLE  AFFERMAZIONI  DI MARCELLO CAMICI. ECCO  COME STANNO LE  COSE   SUL  FORTE  STELLA : “NON E’ MAI STATO  PROPRIETÀ DEL COMUNE”   di   Giovanni Fratini

 



Leggo spesso i quotidiani locali on line e proprio l’altro giorno mi sono imbattuto su un intervento con il quale l’amico Sergio Bicecci esprime amarezza per aver trovato, durante una passeggiata nel centro storico, il cancello del Forte Stella chiuso. Si chiede come abbia potuto l’Amministrazione comunale decidere di vendere a privati  quel “prezioso monumento” e  si augura che  qualche “curioso” possa andare a “riesumare i relativi atti “  in modo da scoprire  “il responsabile” di una così tanto sciagurata  decisione.



E il “curioso” l’ha subito trovato: il Dr. Marcello Camici,  appassionato cultore della storia recente e passata della nostra città del quale leggo spesso i suoi dotti ed interessanti scritti.



Ebbene il Dr.Camici non esita a manifestare il sospetto che l’alienazione del Forte sia avvenuta quando era “ la Giunta Fratini ad amministrare Portoferraio”.  



Evidentemente questa volta il Nostro non ha fatto alcuna ricerca nell’archivio storico comunale di cui è assiduo frequentatore. Se l’avesse fatta si sarebbe accorto di un particolare di non poco valore: che il Forte Stella non è mai stato di proprietà del Comune.



Fino ai primi anni del secolo scorso ha fatto parte del Demanio militare dello Stato. Con l’apertura dello stabilimento siderurgico, avvenuta, se non vado errato nel 1901, la Soc.Elba, proprietaria dello stabilimento, doveva dare una sistemazione abitativa ai numerosi operai giunti all’Elba anche dal continente e riuscì a convincere il Governo di allora a togliere il vincolo militare sul Forte e a farlo passare da bene demaniale a bene patrimoniale disponibile. E la  Soc. Elba ne acquistò la proprietà.



Finita la seconda guerra mondiale la Soc.Ilva, subentrata alla Soc.Elba, decise di smantellare l’impianto siderurgico e di vendere alcuni immobili di cui era proprietaria:  il Forte Inglese  e Il Forte Stella ( per la precisione “i fabbricati esistenti  con annessi piazzali costituenti  il Forte Stella cintato da bastioni”). Chiese alla Amministrazione comunale, presieduta dal Sindaco Sauro Giusti, la disponibilità all’acquisto, ma l’Amministrazione, nel 1952, per insormontabili carenze finanziarie,  decise di acquistare solo il Forte inglese. Difficoltà comprensibili negli anni immediatamente successivi alle distruzioni provocate dalla guerra.



Lo Stella fu, quindi, venduto a privati alla fine del 1954.



Negli anni in cui sono stato in Comune come Assessore o come Sindaco certo non tutte “le ciambelle sono uscite con il buco”, non tutte le scelte fatte sono state indovinate. Ho senz’altro commesso errori. MI sento però di poter ricordare al Dr.Camici che, per quanto riguarda i beni storici della nostra città, qualcosa di buono è stato fatto. Prima di tutto non sono stati ceduti  a privati beni di valore. Anzi,  il patrimonio storico del Comune è stato accresciuto.



Mi riferisco al Teatro dei Vigilanti che apparteneva a privati. E’ stato acquistato  dal Comune ed è stato restituito alla città nel 1997. Alla ex Caserma De Laugier, semidistrutta dai bombardamenti dell’ultima guerra  e recuperata a centro culturale. Ai bastioni medicei riaperti al pubblico prima da Via Palchetti ( negli anni ’70) e poi da Via Guerrazzi ( negli anni ’90 ); all’area archeologica della Linguella per la quale, negli anni ’70, ottenemmo la smilitarizzazione e la concessione dallo Stato e fu avviato  un progetto di riqualificazione. Al Forte Falcone avuto in concessione dallo Stato nel 1998, dopo anni di insistenti richieste, consentendo  non alla mia, ma alla Amministrazione presieduta dal Sindaco Peria di realizzare un imponente e stupendo progetto di recupero.



Giovanni Fratini



 P.S. Onde evitare che il Dr.Camici mi rimproveri di non essermi opposto alla scelta fatta dalla Amministrazione Giusti nel 1952, faccio presente che all’epoca vivevo l’età della adolescenza. Nato nel 1943, avevo solo 9 anni. Non ricoprivo,quindi, alcuna carica pubblica. Neppure quella di Sindaco dei ragazzi perché la legge che lo prevede non era stata ancora approvata.




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

Aeroporto. Le idee e le proposte ci sono, spetta alle Autorità locali renderle fattibili e concrete:



Ing. Boccardo - Amministratore Alatoscana S.p.A. Con la convinzione che i progetti infrastrutturali importanti e determinanti [...]


 

A Rio, il Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone e il letto imperial di Andrea Lunghi:



In occasione del Bicentenario della morte dell’Imperatore Napoleone I, il Comune di Rio, l’Associazione Culturale Persephone e l’Associazione [...]


 

AL MONDO ROVERSO di Marcello Meneghin:



Si è ricominciato a parlare del problema idropotabile elbano ma non si pecisa mai quello che manca veramente. Il problema vero è [...]


 

Svelato il progetto vincitore per il Centro di Interpretazione del Santuario Internazionale dei Mammiferi Marini a Portoferraio :



L’Ente Parco Nazionale dell'Arcipelago [...]


 

IL PD RIO MARINA CAVO SI CHIEDE: A CAVO TERME E ALLEVAMENTO ITTICO . . . E TUTTO TACE? :



A che punto è la pratica per lo sfruttamento produttivo delle acque termali di Cavo? È una domanda che si pongono molte persone, [...]


 

ASA INVESTE 26 MILIONI DI EURO SUL TERRITORIO :



ASA comunica che nella giornata del 14 maggio si è tenuta l’Assemblea dei Soci che ha stabilito di accettare [...]


 

Addio a Elio Niccolai, un pilastro dell’AC provinciale "Ci ha lasciato a 85 anni lo storico delegato elbano, indimenticato promotore e organizzatore dei rallies internazionali sull’isola":



Se n’è andato, all’età di 85, un pilastro fondante della grande famiglia dell’Automobile [...]


 

PRENDERE IL TRENO QUANDO PASSA "Ma non abbiamo capito che tra poco ci saranno fondi a bizzeffe ed al riguardo sono richieste solo delle dimostrazioni serie di risoluzione di problemi gravi come sono quelli dell’Isola d’Elba?" di Marcello Meneghin :



Abbiamo trascorso tutti un periodo bestiale di infezioni da covid con tutte le conseguenze possibili partire da quelle veramente tragiche [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali