Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

Livorno, Azion Ncc: “Senza crociere, persi 100 posti di lavoro”

pubblicato martedì 12 gennaio 2021 alle ore 18:26:38


Livorno, Azion Ncc: “Senza crociere, persi 100 posti di lavoro”

 



La denuncia: “Livorno con 600 navi all’anno non è stata inserita tra le 29 città turistiche destinatarie di ristori speciali. La Spezia sì con sole 100 navi, perché?”



 



Livorno, 12 gennaio 2020 - Circa 100 posti di lavori persi, aziende con fatturati a zero e poche prospettive per il futuro. Si presenta così il 2021 per gli autisti Ncc che lavorano, o meglio lavoravano, su Livorno, un tempo mercato floridissimo per il turismo da crociera. Le ultime fatture risalgono a novembre 2019, quando ancora nell’alta stagione gravitavano intorno al porto circa 60 noleggiatori al giorno che trasportavano ognuno 4-5 croceristi che partivano alla scoperta della Toscana. Poi il lockdown e la fine di tutto. “Nonostante questa crisi profonda, questi numeri così drammatici, gli aiuti sono stati irrisori. Anzi, insieme al danno la beffa: Livorno non è stata inserita nella lista delle città ad alta vocazione turistica destinatarie di aiuti speciali, anche se  di navi da crociera ne ha ben 600 all’anno, mentre La Spezia, con sole 100 navi e un’unica banchina, sì. Perché?”. Azione Ncc si chiede il motivo di questa scelta che avrebbe aiutato attraverso contributi a fondo perduto tutti gli operatori turistici collegati alle crociere. 



 



 “La categoria degli Ncc è stata tra le meno supportate in questa fase - commenta Stefano Giusti, segretario di Azione Ncc -  Veniamo considerati nella categoria dei trasporti, quindi sulla carta non dovremmo esserci fermati, ma di fatto  lavoriamo esclusivamente con il turismo, che invece ha subito un tracollo”. Giusti prosegue portando ad esempio una piccola azienda associata che  fatturava 150mila euro l’anno e che ha ricevuto come aiuti nel 2020  solo 2.200 euro. “Hanno due autisti stagionali che ovviamente non è stato possibile riassumere e che quindi sono senza sostentamento. E’ rimasta solo una segretaria in cassa integrazione che ha lavorato  esclusivamente per gestire le cancellazioni che sono arrivate a valanga”. Ma non è l'unica storia. "Ci sono nostri colleghi che hanno anche famiglie numerose,  figli che studiano, e non sanno come andare avanti. A chi devono chiedere aiuto?". Qualcosa dovrebbe iniziare a muoversi in estate sul fronte arrivi, ma tutto è ancora un grande punto interrogativo, e per adesso restano solo conti in rosso e debiti.



 



 “Abbiamo chiesto aiuto, siamo andati fino a Roma a parlare con il premier Conte, ma nulla è cambiato. I ristori sono stati per la nostra categoria una beffa - spiega Giusti -  a partire da quelli del Governo fino agli imbarazzanti click day della Regione Toscana che ha lasciato fuori tanti di noi per cavilli burocratici. Se per il bene della salute pubblica non dobbiamo lavorare, dobbiamo pur vivere in qualche modo: che lo Stato ci aiuti con interventi seri e reali”



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

OGGI LE TRE DOMANDE A GIULIANO GIULIANI:



1) Ci potrebbe parlare dell’ultimo libro che ha scritto? L’ultima mia pubblicazione è “Mago Chiò” [...]


 

RICONOSCERE GLI ERRORI FATTI NEL PASSATO AIUTA A NON RIPETERLI NEL FUTURO di Claudio De Santi :



Se quello che racconta Giovanni Muti sul rapporto tra PCI e cemento ( leggi qui [...]


 

IL MISTERIOSO E INVISIBILE ASCENSORE INTERNO DELL'OSPEDALE CHE NON SI ROMPE MAI :



il misterioso ascensore interno che non si rompe mai, non è mai stato utilizzato, quando i due ascensori [...]


 

AMP? IL PROGETTO DELLA FONDAZIONE ISOLA D’ELBA:



Per la protezione del mare si è riaperta nei giorni di ferragosto , con la visita del Ministro dell’Ambiente al Parco [...]


 

IL SISTEMA ELETTRICO DELL’OSPEDALE DI PORTOFERRAIO DOVRA’ ESSERE RIVISTO E TENUTO SOTTO CONTROLLO:



In questi giorni è saltata la corrente in ospedale e ha creato problemi [...]


 

OGGI LE TRE DOMANDE A DANILO ALESSI :



TRE DOMANDE E ALTRO Domanda: “Da sempre hai fatto politica svolgendo anche incarichi istituzionali di un certo rilievo [...]


 

PORTOFERRAIO, L’ALBERO DI NATALE E RIVINCITA DELLE PALLE DI G.Muti:



Non vi è dubbio che stiamo vivendo in un periodo dove tutti stiamo arrancando [...]


 

PAOLO E LIVIANA, L’ANIMA DEL BAR LE VISTE:



Lunedi mattina in Duomo a Portoferraio abbiamo dato l’ultimo saluto a Paolo Rossi, conosciutissimo per aver gestito con la moglie [...]


 

© 2021 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali