Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

LA BALENA BIANCA. E LA CADUTA DELL'ULTIMO CASTELLO:




. la partita a scacchi della politica, dall'elba alla toscana
Claudio De Santi




 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

RISPOSTA A FLORIO PACINI SUI PERICOLI CHE SI POSSONO CORRERE PER RESTARE FEDELI AI PROPRI PRINCIPI di Giovanni Muti

pubblicato giovedì 17 settembre 2020 alle ore 11:56:58


RISPOSTA A FLORIO  PACINI  SUI  PERICOLI CHE  SI POSSONO CORRERE  PER RESTARE  FEDELI AI PROPRI PRINCIPI      di Giovanni Muti

 



 



Caro Florio,



 ti ringrazio per   gli apprezzamenti. Mi piace   molto che  tu  mi riconosca   come un uomo libero  che  agisce  fuori dagli schemi  e  che non piega  la  testa.



Ma non credo che  sia  un esempio da  seguire  perché   può costare molto caro . Come  è costato a  me. Ti faccio  qualche esempio   di   quando ero  giovane   ed ingenuo. Fatti che  hanno inciso molto  sulla  mia  vita   . Vado  a  memoria  un po’ alla buona  allora :



-Espulso dall’Istituto tecnico industriale  di Livorno. Credo unico caso nella storia   di quella suola. --



-Espulso  dal Orfanatrofio   Giovanni Pascoli  di Livorno dove tenevano  alcuni   studenti poveri - 



- Problemi   al liceo artistico  di  Firenze per i miei  i blu jeens e  capelli lunghi .Ero in anticipo  sul ‘68



- Selezionato a Parigi dalla Rolex come disegnatore e, dopo un anno  vengo scacciato  per  contrati



- Scacciato  a  Parigi,  dallo  studio   architetto  Honnegher    uno  più prestigiosi di Parigi   ora diventato una  fondazione 



 



  E all’Elba?



 



All’Elba dopo aver collaborato col PCI    e fatto  disegni per  la festa  dell’unità , ho capito   alla fine  degli anni ’90 che  stava  cambiando natura    ho iniziato ad    criticarlo.  Lo facevo  da   Cosmoradio    che aveva sede  al Forte  inglese.   



 



Il  comune  vende all’asta   Cosmo radio



 



-IL comune   cerca di farci  chiudere  e pretende  una cifra astronomica     di affitti arretrati i, non potendolo fare  perché   ci era stato dato  gratuitamente.   Allora  ci chiede  una cifra astronomica  per la spazzatura  calcolata   su  tutta la fortezza ,  quando noi utilizzavamo  solo 5  stanze. Non potendo pagare,  il Comun  ci toglie la sede  viene data  gratuitamente  a d  un loro amico,  che insieme ad altri, ci mette damigiane  di vino.  La  Radio  si sposta  in una stanzetta  dove trasmettevamo sotto un telo di plastica perche  ci pioveva Poi Il comune  ci   sequestra  tutte le attrezzature   e  le  mette  all’asta. nessuno  si presento per  comperarle e le  trasmissioni continuarono insieme alle  critiche . Arrivati  ad  un cero punto  fummo costretti a  chiudere  la Radio   I  Compagni avevano  vinto.   



 



Distrutto lo studio di pittura



 



Io rimasi  al  Forte  Inglese  nel mio studio di Pittura cosi  come gli altri pittori  .   Poi  è  arrivata  l’amministrazione  Peria  e    che  fa  i lavori alla   fortezza  e  butta  fuori tutti. Il mio fu demolito  con martelli  pneumatici. Da  quel giorno  non ho  avuto uno spazio per  dipingere.



 



 



  Il telo di plastica



 



Chiedemmo  al   Comune se   poteva  darci  una stanza  dove  mettere gli archivi di Cosmo Radio ( tutti i dischi l’archivio storico,le  registrazioni d di interviste  e i testimonianze  su fatti  storici ecc Le voci di personaggi importanti scomparsi,)  



  Ci dissero  e  di portare  tutto  questo materiale    sulla Loppa  dove, allora   si gettava la spazzatura. Loro  potevano darci solo  un  telo di plasticai per  coprirlo.    



 



Le  critiche



 



Arrivati  a  questo  punto quali  erano le  critiche che avevo fatto contro di loro   ?  Cosa  avevo  detto  per  meritarmi  un trattamento simile



 



Sul  Pci  I  sostanza     dicevo alla     quello  che  tutti  or  dicono  della sinistra   cioè partito  si era allontanato dai problemi   delle  fasce deboli   della società  e  che  con  il tempo sarebbe  liquefatto. Questo perché  era  diventato il partito   del “PARASSITARIO AVANZATO”.   Nel 1997  in   un opuscolo  ( l’ELBA UNA  COLONIA  e  l’intervista  a  MR X ) e  col  mensile  “ELBA 2000”  spiegai  anche  che  i compagni fiorentini  e livornesi    con l’aiuto  dei compagni locali  avrebbero  trasformando  l’Elba      in una   Colonia;  che  tutti i centri direzionali sarebbero stati  scippati e  portati oltre  canale; che all’Elba  ci sarebbero rimasti i cinghiali con i problemi che avrebbero  provocato.  Poi alcuni anni dopo nel 2007  scrissi   su  Tenews   un articolo che  t terminava  cosi:



 



La  rottamazione



“La sinistra ha un problema grave che la fa arrancare dietro la storia che avanza: il peso dei suoi dogmi, vecchi e nuovi, che si appoggia su una classe dirigente in gran parte mediocre. Questi dirigenti non sono più compatibili con la realtà, perché non sono in grado di interpretarne i problemi. Sono come dei computers che non riconoscono i nuovi programmi. Sono inutili e dannosi e andrebbero politicamente rottamati.”



http://www.tenews.it/giornale/2007/11/06/lettere-sogni-astratti-slogan-e-rivoluzionismi-16107/



Alcuni anni dopo  Renzi fece stessa  analisi   utilizzandolo   addirittura lo stesso termine “Rottamazione”. Ma contro di lui    i compagni elbani  non  dissero  nulla. Era  una  stupidaggine  solo se la dicevo io.  



 



   Quindi   io  ero uno di sinistra   che sistematicamente   criticavo  la mia  area  politica  e  per   questo  ero insopportabile , ma  io criticavo le scelte  e  gli errori fatti.  I Non era  colpa  mia se  chi li faceva  erano prevalenza    amministratori della  mia area  politica .



 



Facciamo   qualche  esempio   di errori  gravi  a Portoferraio 



 



I  blocchi velenosi  trasformati in una  collinetta  -  in  urbanistica: la zona  industriale  con i capannoni vista mare  e lo viluppo della città  lontano dal  mare  oltre  le colline  nelle zone  umide  ;   un campo sportivo costruito in mezzo  a  due  cimiteri - Colate  di cemento  sul porto.  Box  in cemento davanti al Forte Inglese  .-  La Gattaia  appoggiata   alle mura  medicee   per la sede  dell’Ufficio  turistico,  quando era chiaro che lo avrebbero portato  oltre canale   come io  avevo scritto   decenni prima.    E  potremmo continuare    



 



E alle amministrazioni  di centro destra nessuna  critica?



 



Anno fatto molto meno  quindi hanno fatto meno errori.  Ma la cementificazione   del porto  è iniziato con loro.   Ma le  critiche  furono fatte  anche  contro l’amministrazione  Ageno  - Fuochi  che  reagì  con lo sfratto dal Forte  Inglese,  poi rientrato.



Critiche  anche all’ultima  amministrazione    Ferrarari    per  le sue   ordinanze  contro i  Room  e le  azioni   definita   “Blitz”  per  sottolinearne l’aspetto militare  ma  penosamente senza  eroismo  visto che  si trattava  solo    di   gettare  alla spazzatura  i materassi   dove  dormivano  dei poveri  senza   tetto.



E  adesso



 



Ma adesso  che i fatti mi hanno dato  ragione e che le punizioni erano ingiuste   cosa ne penso di  questi  compagni  ?



Penso che , tutto  sommato, erano  dei bravi amministratori , persone   anche colte   preparate  , solo che  no vedevano i segnali di un fenomeno   che li avrebbe  travolti     non vedevano che il loro partito stava svanendo  come le come le loro certezze   in politica . 



 



La sbarra  sul porto



E  capisco  anche   che  non  potevano  dare retta alle farneticazioni di un Monello  che, secondo  loro ,  diceva  cazzate   come  quando disse   che  un giorno   “ avrebbero messo     una sbarra  sul porto di piombino “ Come fai a dargli torto   Non capivano  e no possiamo fargliene  una colpa.   E io li  guardo  con immutata stima. Certo   io ho passato  molti guai  ma era  una mia scelta. Quella  di non  piegarmi  e  andare  a testa alta. Ma caro  Florio   è una scelta  difficile , specialmente  quando si ha  famiglia .



 



Giovanni Muti



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

SFONDATO IL TETTO DEL COPPEDÈ: CHI STA SOTTO È IN PERICOLO. Ferrari e de Santi: “Qualcuno faccia qualcosa prima che sia troppo tardi” :



“Siamo tutti Pasquini”. Una battuta, forse, visto il riscontro che stanno avendo le proteste dei cittadini contro [...]


 

PORTOFERRAIO, L’AMMINISTRAZIONE ZINI, IL DEGRADO E LO SGUARDO “TERA TERA” di G.Muti:



E’ da qualche mese che l’Amministrazione di Portoferraio è [...]


 

I CINGHIALI, PER UN TERRITORIO, SONO O NON SONO UNA RISORSA ?:



(Al dilemma se i cinghili siano un problema od una risorsa si potrebbe rispondere che [...]


 

UN LETTORE DA TORINO : “MA QUANTI GIOVANNI MUTI CI SONO ALL’ELBA? E IL LIBRO CHI LO HA SCRITTO? :



Foto Giovavnni Muti detto il Monello Gentilissimo Sig. Muti Sono [...]


 

E' NATO SMART, SISTEMA MUSEALE DELL'ARCIPELAGO TOSCANO di Cecilia Pacini:



È stato costituito il nuovo S.M.A.R.T. Sistema Museale dell’Arcipelago Toscano. Con l’approvazione della convenzione [...]


 

VIVERE NEL CENTRO STORICO DI PORTOFERRAIO IN UNA PUNTUALE ANALISI DELL'EX SINDACO GIOVANNI FRATINI:



La vita nel centro storico non è fatta solo di rose e fiori, ma anche di qualche spina Rose e fiori. Ho a disposizione [...]


 

ESA COMUNICA IL CALENDARIO INVERNALE DEL "PORTA A PORTA" PER PORTOFERRAIO:



Esa spa ricorda ai gentili utenti del Comune di Portoferraio che dal 1° Ottobre entrerà in vigore il calendario invernale per [...]


 

PROBLEMATICHE SOLLEVATE SERVIZIO DI TPL ISOLA D’ELBA:



In relazione agli argomenti sollevati, l’Azienda si permette di osservare quanto di seguito riportato. Il [...]


 

© 2020 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali