Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

PARLIANO ANCORA UNA VOLTA DI PIANOSA , CON DUE VECCHI ARTICLI RIPROPOSTI DA FACEBOOK E ANCHE PERCHE' SAREBBE TORNATA LA FOCA MONACA

pubblicato sabato 20 giugno 2020 alle ore 14:06:15


PARLIANO ANCORA  UNA VOLTA  DI  PIANOSA ,  CON DUE   VECCHI ARTICLI   RIPROPOSTI  DA  FACEBOOK  E  ANCHE PERCHE'  SAREBBE   TORNATA LA  FOCA MONACA








COSA FARE DI PIANOSA RIMANE UN PROBLEMA IRRISOLVIBILE di G. Muti


pubblicato venerdì 19 giugno 2015 alle ore 23:43:04



 






COSA  FARE  DI  PIANOSA RIMANE   UN PROBLEMA   IRRISOLVIBILE  di G. Muti


 Gli  interventi  di Ruggero Barbetti,   Giovanni Fratini    e   Umberto  Mazzantini   sul possibile  utilizzo di Pianosa   per  accogliere    un  certo numero di   migranti,  ci ricordano   come  l’isola    esca fuori,  ogni  tanto ,  come un   fiume  carsico  e  s’imponga  sempre  all’attenzione  degli  elbani.   Cosa  fare  di  Pianosa   è  un tema  inesauribile.   In passato si è pensato  addirittura  di farci  un sito atomico .


 

Poi , dopo l’istituzione del Parco, Pianosa    è  diventata  un luogo sacro   per  gli  ambientalisti  e  la loro attenzione non è mai  mancata. E  con   qualche   ragione,   visto  che  vi  erano  un sacco di problemi da  risolvere


 

     Vediamone   qualcuno,   anche divertente.  A  Pianosa  c’erano  molti  asinelli  e  non  si sapeva  dove metterli;  Pianosa   era  piena si zecche  e  i visitatori non sapevano come  proteggersi; il gabbiano  reale  tentava di fare fuori  quello  corso.   E   questo non andava  bene perché   quello   corso, per  gli ambientalisti, è una  razza  superiore ( ariana  potremmo dire), quindi  un altro  problema.   E   poi appare la foca monaca  e un brivido  percorre l’ambientalismo   locale: con la  foca monaca   nelle  acque  dell’isola   tutto  doveva  essere  rivisto. Ci si chiese  se  non avesse  avuto ragione  Tanelli  che    voleva  metterci  dei  frati.  E poi  i gatti. L’isola  era  invasa  dai  gatti, ma con loro   nessuna  pietà.  il problema   viene  subito  risolto:  con l’aiuto di volontari,   si tagliano le  palle  maschi     e  si danno in pasto ai Gabbiani..


 

 Qui   di seguito  un articolo  di “Elba  2000” del luglio del 2005  sulle  divertenti lotte  su Pianosa)


 

 


 

  PIANOSA: NUOVA BATTAGLIA  AMBIENTALISTA


 

Lun, 25 Lug 2005 19:04:02


 

 Il mondo ambientalista   elbano è  sotto shock:  Cala Giovanna  a  Pianosa uno dei luoghi simbolo  della purezza  ambientale dell’arcipelago,  luogo   in  difesa del quale  Legambiente  ha lottato  contro il   ministro Matteoli,  il commissario Barbetti, i Vip che ci andavano a fare il bagno, i pescatori  di frodo e i turisti vandali che ci  andavano  a piantare  gli ombrelloni; questo  luogo che dovrebbe essere percorso   togliendosi le scarpe  come si fa prima  montare  a bordo di   una barca di lusso o in un luogo sacro,  è stato  violato  nel modo  più  inatteso  e inquietante da una nave   della NATO  che ha osato  incagliarsi a qualche metro della battigia. Il capo ambientalista  sorpreso dalla notizia  mentre scrutava il mare in cerca di balene l’ha presa male.   Si dice che   si  sia  irrigidito come un stoccafisso e ci sarebbero  voluti massaggi e acqua tiepida per scioglierlo Ma gli ambientalisti è gente  seria.  Passato i primo momento  di  comprensibile confusione, hanno pensato alle vittime . E mentre nelle  tragedie  che in questo memento  insanguinano il mondo    si scava  nelle macerie  a mani nude,  loro, gli ambientalisti,  piangono la posidonia. E poi,  però, i toni disperati  si stemperano  e    il grido di dolore diventa  un lamento rassegnato: “ che ne sarà dei molluschi?”  Già , che ne sarà?


 

E’ siccome il movimento  ambientalista   a visioni  globali,  prefigura  anche   piani militari americani, armi segrete e  un possibile  futuro  militare   di Pianosa : marines   di Bush rapati a zero  al posto  dei  fraticelli con tonsura  di Tanelli Gli ambientalisti, ormai   sono sul piede di guerra.  Lo scontro sarà  epocale:  da una parte  la NATO la CIA  Bush ,  Blair, Condolesa Rice  Dall’altra  Legambiente, Elbareport,  Mazzantini,  e Sergio  Rossi.


 

Certo, lo scontro appare impari, anche se gli ambientalisti   avranno dalla  loro parte, oltre alla ragione,   il  riccio Elbano, il Gabbiano Corso  e il  Rospo  Smeraldino. ( vedi nota ) Che  dire?  … godiamoci quest’isola  felice, che, apparentemente, contiene  ancora sacche culturali  impermeabili alle tragedie  del mondo, dove non si cresce  conservando intatta l’innocenza  dell’infanzia.


 

Nota.


 

  E’ il rospo noto per la sua inesauribile libidine;  il suo amplesso  dura  giornate intere  e  muore sulla femmina. La sua immagine   fu messa  da  Legambiente, per ragioni misteriose,  al posto di Gesù Bambino  nelle  cartoline  di Buon Natale che invio alle famiglie elbane.


 

 


 

Elba 2000





« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

CONTROLLI ARPAT ALL'IMPIANTO DEL BURACCIO :



La competenza del Dipartimento ARPAT di Piombino Elba comprende i Comuni della Val di Cornia e quelli dell’isola d'Elba; [...]


 

CASA DELLA SALUTE, CARENZE CHE NON SI RISOLVONO E UN RICORDO DI MANNOCCI:



Cresce il fermento e la protesta nell'Elba orientale, in particolare nella zona di Rio, dove i nostri rappresentanti [...]


 

"L'ULTIMA SPIAGGIA" DEL DISSALATORE DI MOLA di Alberto Zei :



Con il precedente articolo riguardante l’installazione del dissalatore, è stato messo in evidenza [...]


 

INAUGURATO UN GRAN BEL PRONTO SOCCORSO di Francesco Semeraro :



Ora però bisogna concentrarsi a farlo funzionare con un numero di medici e infermieri adeguati e con servizi di supporto come [...]


 

PUBBLICHIAMO QUESTO POST DA "CAMMINADO" PERCHE' SEMBRA SCRITTO DA "ELBA 2000" Le cose che il Movimento ripete da oltre 20 anni.:



Da camminando DISSALATORE business milionario da dalla colonia dell'Elba pubblicato il 25 Giugno 2020 alle [...]


 

LE PREVISIONI METEO UN PO’ SBAGLIATE di Giovanni Fratini:



Domenica scorsa Toscana notizie ci informava che la “Sala operativa unificata della Regione”aveva emesso un codice [...]


 

DISSALATORE, ALL'ELBA CON "IL CERINO ACCESO IN MANO" Tra ricorsi e controricorsi il TAR al momento ha accolto le motivazioni della ASA, tanto che i lavori per l’ installazione del dissalatore di Mola dovrebbero riprendere in questi giorni di Alberto Zei :



A qualcuno doveva pur restare il cerino acceso in mano quando, dopo le altalenanti decisioni sull’ [...]


 

PARLIANO ANCORA UNA VOLTA DI PIANOSA , CON DUE VECCHI ARTICLI RIPROPOSTI DA FACEBOOK E ANCHE PERCHE' SAREBBE TORNATA LA FOCA MONACA :



COSA FARE DI PIANOSA RIMANE UN PROBLEMA IRRISOLVIBILE di G. Muti pubblicato venerdì 19 giugno 2015 alle ore 23:43:04 Gli [...]


 

© 2020 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali