Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

ELVIO DIVERSI, LA FUSIONE, E I CENTO ANNI DI AUTONOMIA. di G. Muti

pubblicato mercoledì 1 novembre 2017 alle ore 10:40:01


 ELVIO DIVERSI,  LA  FUSIONE,  E  I CENTO ANNI DI AUTONOMIA. di G. Muti

Quando  sono  arrivati i  risultati  del  referendum   e  ho appreso che aveva prevalso i Sì   e  che  quindi   i    due  comuni si   sarebbero  fusi, sono  stato contento, perché  anche io  credo   che  sia  stata  una scelta  giusta, per la  ragioni spiegate    da  coloro che hanno   organizzato la  campagna:  De Santi ,  il sindaco Galli,  Lelio  Giannoni, Ivano Arrighi , Pala Mancuso  e Francesco Bosi 



 Questo  fatto, però,       mi ha  riportato     a molti anni fa   parlo del 1982,  quando  Elvio  Diversi, allora  sindaco  di Rio Marina,  mi    telefonò   per  chiedermi se ce la sentivamo   di  fare  un documentario  su   i Cento anni di Autonomi a di Rio Marina.   Io,   in quel periodo  ero  il responsabile  di  TVE    CANALE  45     che  aveva  gli  studi    all’interno del Forte  Inglese. Lui  aveva   visto   un documentario    sulle  bellezze  dell’Elba che  ci era stato  commissionato   da Boris    Procchieschi  allora    Presidente  dell Associazione  Albergatori sulle bellezze  dell’Isola . Mi disse  che  doveva  esser pronto per le celebrazioni del  centenario    dell’autonomia  che  stavano  organizzando a  Rio Marina



 Il documentario  che  realizzammo in qualche mese io , Giuliani, Magagnini,  e  Dimitri,  iniziava    con queste scritta   su  fondo nero:  



 



 



“Il documentario si propone  di rendere la specificità della  cittadina, così legata   alla miniera  e così aperta  alle  prospettive   di uno  sviluppo  turistico.  Ma  soprattutto, si propone, attraverso  le immagini  e  il testo ,   di  evidenziare le  tracce  di un passato   fatto di  lotte  e di sofferenze  da  una  popolazione  operosa  e  coraggiosa , tracce ancora  presenti  nella  cultura  nelle  tradizioni  e  nello spirito  con cui vengono affrontati  i problemi  angosciosi  di un presente   incerto



 Partono le  immagini   di  Rio Marina: le  vecchie case,   il porto,  la Torre     e  poi  i pontili   della  vecchia miniera   mentre  una voce  fuori campo  recita:



 



“La storia   di  questa  cittadina   e  legata   strettamente   alle  vicende  politiche   dell’isola   e  a  quelle  di  Rio Elba  del cui territorio  faceva parte   fino  a  cento anni or sono. Ma soprattutto  è il ferro che   è il   ferro che  domina le  vicende  di questo paese:  il minerale estratto dalle  alture  che gli fanno corona . La posizione  costiera della  località  ha  contribuito  molto  allo sviluppo sociale del posto originariamente  abitato da scarse  persone ,  preferendo i nativi restare  sulla vicina  altura  a  dove  nasce  il Rio  che     da  il  nome alla  due località  Rio Elba  e Rio Marina. E  infatti   dalla sottostante spiaggia  che  veniva esportato   il materiale ferroso , luogo peraltro  esposto , in passato ,   a  facili  e  frequenti  scorrerie    barbaresche. Come la storia del ferro,anche le  vicende dalle  località sono molto antiche .   ritrovamenti  archeologici  dimostrano  come   i Miceni  i Fenici , i greci,  si  rivolsero    alla  risorse  minerarie  dell’isola, ma  soprattutto  gli etruschi  che avevano sviluppato un’avanzata    tecnica   per la lavorazione del ferro”.



 



Il documentario   fu  proiettato   durante le  celebrazioni    nella  sala del cinema  di  Rio Marina. Era quello un periodo  difficile.    Le  miniere  stavano chiudendo e  i minatori  avevano  protestato in modo clamoroso.    Si erano  presentati sul porto     a  Portoferraio  con le  ruspe  e   avevano  bloccato le  navi.    Tutte   queste   immagini,  comprese  le interviste  sui  moli   e quelle    della  grande  manifestazione  che  i concluse  in Piazza  Cavour   a Portoferraio,    erano entrate  nel documentario. E ci erano entrati anche     discorsi    dei politici  locali   di  qualche  onorevole  venuto da oltre  canale. Ma  soprattutto   l’ultimo   discorso  di  Elvio che  chiuse la manifestazione e  fu  inserito    come  sequenza finale del  documentario,    essendo  la  parte  più  bella più  sincera  e  commovente di tutta la manifestazione.   Elvio    aveva  capito che quella non era    solo una manifestazione  sindacale  contro la chiusura.  Lui aveva  capito  che stava  per  scomparire    il mondo della  miniera. Un  mondo duro fatto  di sacrifici    di sofferenza , e di lotte  e  anche di drammi , ma  anche  un    mondo  di altruismo   di solidarietà,   di  valori  che legavano i  lavoratori  da  generazioni  a  generazioni.   Elvio  capì    che  quel mondo stava  morendo. Ma,  in quel momento, non  avrebbe  potuto immaginare   che anche  lo stesso comune   di Rio Marina,   che lui  aveva    gestito  con passione   per decenni,    sarebbe stato  vittima     di  un   mondo  che   cambia  e  sarebbe scomparso per sempre.   



.   




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

D I S S A L A T O R E d i M O L A ... ( Riflessioni ) . . . di Luciano Campitelli:



Da gennaio ad oggi si è assistito ad un comportamento di ASA - A.I.T. oscillante fra due momenti : uno [...]


 

CATALOGNA: SILENZIO-ASSENSO? di Michele Lotti:



Solo una brevissima riflessione su quanto sta accadendo in Catalogna. Sì, forse i Catalani hanno esagerato. Voglio dire, invece di proclamare [...]


 

ELVIO DIVERSI, LA FUSIONE, E I CENTO ANNI DI AUTONOMIA. di G. Muti:



Quando sono arrivati i risultati del referendum e ho appreso che aveva prevalso i Sì [...]


 

AL REFERENDUM RIESE VINCE IL Sì ALLA FUSIONE :



Ecco il risultato . Rio Marina votanti 787 su 1894 aventi diritto.Percentuale 41,55%. Si alla [...]


 

LA SCOMPARSA DI ENRICO DI PEDE:



La Misericordia di Portoferraio partecipa al dolore per la scomparsa del confratello e consigliere del magistrato Enrico Di Pede. Per oltre [...]


 

FUSIONE, CON-FUSIONE E LUOGHI DELLA MEMORIA NELLA TRASMISSIONE AGORA’ di G.Muti :



Vorrei dire, come riese, qualcosa sulla Fusione Rio Elba Rio [...]


 

DISSALATORE, LAGHETTO CONDOTTO ,VAL DI CORNIA ED ALTRE GRAVI DEFICENZE IDROPOTABILI ELBANE :



Riscontro messaggio Dott. Campitelli Mi riesce troppo ovvio dichiarare ora la mia piena solidarietà con quanto ampiamente descritto [...]


 

RIMARREMO SENZA ACQUA ? LE GRAVI RESPONSABILITA' DI A.S.A. di Luciano Campitelli:



La [...]


 

© 2017 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali