Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

MAGO CHIO' Vita e leggenda del Primo free - climber del Mondo di Giuliano Giuliani:




Mago Chiò era vissuto nella seconda metà dell’Ottocento. Nato a Portoferraio nell’Isola d’Elba qualche anno dopo l’Unita d’Italia in una delle vie più antiche della vecchia Cosmopoli ( nome che fu affibbiato alla città nei primi tempi della sua costruzione


 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

IL FANTASTICO VIAGGIO DEL COMANDANTE GRASSI:




RACCONTO DI UN VIAGGIO IN CINA


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

"RESPONSABILITA' COMUNE" INTERVIENE SUI LAVORI NELLA COLLINA SAINT CLOUD SCRIVENDO ALLA SOVRINTENDENZA

pubblicato sabato 21 settembre 2019 alle ore 00:15:59




Lettera aperta dei "Responsabili" al Soprintendente: il corto circuito paesaggistico ferajese Scritto da Associazione “Responsabilità in Comune"

L'Associazione "Responsabilità in comune" ha inviato la seguente lettera alla Soprintendenza per i beni storici, culturali e paesaggistici delle Province di Pisa e Livorno, sottoponendo all'attenzione dell'Ente il susseguirsi di opere e interventi sul territorio portoferraiese impattanti e spesso dannosi sui beni pubblici che la Soprintendenza dovrebbe invece tutelare in concorso con gli enti locali, e in particolar modo il Comune. La stesura di questa lettera, sebbene motivata da una miriade di detti interventi e opere, è stata determinata dall'ultimo intervento ancora in corso e che tanta contrarietà ha suscitato in molteplici associazioni, studiosi o anche semplici cittadini che si sono sentiti in dovere di esprimerla. Stiamo parlando dei lavori che stanno cambiando profondamente la collina del Lazzeretto.


Al Soprintendente Arch. Manuela Salvitti
Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno


La nostra Associazione “Responsabilità in comune” è un’associazione politico-culturale che ha fra i propri intendimenti e obbiettivi anche quello di tutelare l’integrità culturale, storica e paesaggistica, oltreché ambientale del territorio elbano in generale e portoferraiese in particolare. Leggiamo sul sito istituzionale di codesta Soprintendenza che in Italia i beni culturali sono tutelati direttamente dallo Stato attraverso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Esso opera sul territorio attraverso organi periferici, chiamati Soprintendenze, che agiscono in stretta collaborazione con il sistema del governo locale (Comune, Provincia, Regione).


È per questo Suo alto ruolo istituzionale che ci rivolgiamo a Lei con questo accorato appello.

Purtroppo, forse a causa della marginalità del nostro territorio, forse a causa delle difficoltà operative con cui sempre più fa i conti la Pubblica Amministrazione tutta, assistiamo, ormai da anni, ad iniziative ed opere che puntualmente causano un diffuso degrado del territorio urbano portoferraiese nonché danni che mano a mano divengono sempre più impattanti ai beni storici, culturali, paesaggistici ed ambientali.


L’elenco è sterminato: si va dalla messa a repentaglio ed al danneggiamento continuo del lastricato di pietre di marmo rosa di cui la città era interamente coperta al momento della sua fondazione su ordine di Cosimo de’ Medici e che è stata divelta in una larga parte del centro storico e là ove resiste subisce sfregi inenarrabili. L’ultimo caso è quello delle scalette che da Via all’Amore conducono a Piazza Traditi che sono state letteralmente squarciate per lavori alla conduttura dell’acqua e lo squarcio è stato poi coperto con cemento anziché con le pietre rosa; all’identica sorte toccata a Via Bisdomini, a Via delle Galeazze e in molti altri punti della città. Si passa poi al degrado dovuto anche alla cessione non si sa quanto legittima di parte delle fortificazioni medicee (Forte Stella su tutti) con le croci lorenesi divelte dalle altane, con le garitte delle guardie adibite a bagni, alla residua parte del cammin di ronda della Calata Mazzini incastonata di alluminio anodizzato, al degrado spaventoso presso il Bastione di Santa Fine, oggetto di restauro solo parzialmente, e sommerso – insieme al prospiciente Lazzeretto – da una vegetazione infestante e chiuso ormai da tempo immemorabile al pubblico. Si passa poi alla rovina incipiente del Palazzo di Coppedé, degli ex macelli comunali, di parte delle caserme edificate sul viale delle Ghiaie nel 1936 e ormai abbandonate da 20 anni per via del trasferimento ad altra sede in Italia della Scuola della Guardia di Finanza. Per giungere alla scarsissima cura dedicata all’area archeologica della Linguella dove insistono, oltre che la Torre del Martello e gli ex Magazzini del Sale e il Museo Archeologico, le vestigia di una costruzione romana antica.


Ultima in ordine cronologico, ma non di gravità è l’opera di sbancamento che sta in questi giorni avvenendo sulla collina del Lazzeretto, posta proprio sul porto commerciale e ricchissima di memorie storiche, archeologiche e culturali, seppur giacente da anni in una situazione di degrado continuo e costante. L’occasione è data dalla rimessa in opera dell’ex capannone dell’Enel che oggi è divenuto, per effetto di iniziativa privata, un magazzino della grande distribuzione e sui piani superiori del quale è prevista l’apertura di altri esercizi commerciali ed un ristorante. Era previsto in un primo momento che la collina divenisse un parco verde, ma negli ultimi giorni si è assistito ad un progressivo disboscamento e livellamento del terreno e l’escavazione di una traccia che parrebbe preludere all’installazione di una scala mobile.


Torniamo sopra all’epigrafe che campeggia sul Vostro sito istituzionale.


Ci appare evidente che, nel meccanismo di collaborazione tra amministrazioni cui è affidata la tutela delle nostre emergenze storico-architettonico-paesaggistiche, qualche cosa, negli anni, non abbia funzionato a dovere.


L'evidente impatto della struttura della "gattaia", come risultante dall'opera di ristrutturazione/ampliamento, proprio a ridosso del Bastione del Cornacchino, in bella evidenza sul limitare della darsena medicea, rappresenta un esempio recente piuttosto macroscopico di questo "corto circuito".


Noi non siamo tecnici (anche se nella nostra associazione non mancano storici, architetti, studiosi per professione o per passione), tuttavia quello che vogliamo rappresentare è il fatto che il patrimonio di un territorio assume valore anche in ragione di quanto il tessuto sociale che vi insiste senta appartenere alle proprie radici talune porzioni di esso. La storia siamo noi, recita il titolo di una nota rubrica televisiva, e in questo caso il fatto che molti degli interventi citati siano stati sentiti come una forzatura, per non dire una violenza, da parte della popolazione locale, appare significativo, al di là delle stringenti valutazioni tecniche.


Noi oggi ci sentiamo di rappresentare, viste le numerose sollecitazioni giunte principalmente tramite o social network, la voce di una Portoferraio fatta di persone (e non solo di fabbricati, ruderi, reperti, scorci, ecc...) che chiede alle autorità preposte non tanto e non solo di tutelare delle "cose", ma di tutelare l'identità di una comunità che nella sua memoria secolare (nei piccoli luoghi, ancora più se marginali ed isolati, essa corre ancora a lungo, di generazione in generazione, nelle immagini raccontate di padre in figlio, di figlio in nipote....) custodisce gelosamente l'orgoglio delle proprie origini.


A questo punto in molti dei casi sopra ricordati è inutile intervenire, il danno è fatto. Chiediamo però che si tenga conto di questo e di molti altri interventi che hanno di recente popolato i giornali e i media in generale, fatti da studiosi, associazioni o anche semplici cittadini che hanno levato la propria voce per evitare questo ulteriore sfregio ad una zona che rischia di venire devastata ancor più di quanto già non sia stato fatto da scale mobili ed edifici in metallo e vetro che, tra l’altro, non erano previsti nel progetto primigenio e che sono invece considerati in una variante di cui la cittadinanza nulla ha saputo.


Fiduciosi che la presente sia tenuta in considerazione quale utile contributo rispetto alle Vostre determinazioni, porgiamo distinti saluti


L’Associazione “Responsabilità in comune"




 


SPIGOLATURE SUL TEMPIO DI ERCOLE (INESISTENTE) NELL’AREA DEL LAZZERETTO di Michelangelo Zecchini

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 23:52:05


PORTOFERRAIO. Condivido in pieno la risposta data dal Comune a Cecilia Pacini di Italia Nostra, la quale non si è fatta mancare  (uso le parole dell’Amministrazione) “interventi polemici e fuori luogo“ sui lavori effettuati di recente nella collinetta del Lazzeretto.La Pacini, fra l’altro, ha argomentato le sue critiche affermando addirittura che “fonti storiche antiche citano l’area come il primo insediamento di Portoferraio e del porto Argòs”, lamentando al contempo che “tuttavia l’area non è vincolata”. Per fortuna, mi viene da chiosare; meno male che la soprintendenza obiettivamente non ha apposto alcun vincolo. Perché, in verità, non c’è alcuna fonte antica che parla espressamente dell’arrivo di Menelao nella rada di Porto Argo, e meno che mai dell’esistenza [...]

vai al dettaglio »



 


PORTOFERRAIO, L'ASSESSORA NADIA MAZZEI SPIEGA COME VERAMENTE STANNO LE COSE CON I LAVORI NELLA COLLINA DI ANTISTANTE FORTE SAINT CLOUD

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 09:54:05


I lavori di recupero della ex-centrale elettrica e della collina antistante, in prossimità del Forte Saint Cloud, hanno generato in alcuni cittadini grandi preoccupazioni. Si teme in particolare per la distruzione del Forte, delle tracce archeologiche di antichi insediamenti e di stravolgimenti dell'area oggetto dell'intervento. Per comprendere cosa stia realmente accadendo è necessario fare un salto indietro di pochi secoli e leggere la storia e il paesaggio superstite senza pregiudizi e senza paure. L'area che oggi è al centro della discussione sorgeva nelle immediate vicinanze, ma all'esterno, del Forte Saint Cloud, costruito i primi anni del 1800 per rafforzare il sistema difensivo di Portoferraio. Si tratta senza dubbio di una delle tracce più significative del governo francese sull'isola. Il Forte tuttavia non è in alcun [...]

vai al dettaglio »



 


ANCORA SU FORTE DI SAINT CLOUD di Marcello Camici

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 10:00:40


 E’ lodevole la sua difesa da parte di Italia nostra arcipelago toscano e di Giovani Frangioni.Temo però si tratti della difesa di un bene culturale ormai immateriale cioè che non esiste più in quanto abbattuto nei primi anni del secolo passato per far posto all’altoforno per fare acciaio.Non sarebbe interessante conoscere l’opinione degli esperti: la soprintendenza alle belle arti ?   

vai al dettaglio »



 


L'ASSESSORA ALLA SANITA' STEFANIA SACCARDI HA DANATO IL SANGUE E INVITA I TOSCANI A FARE ALTRETTANTO

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 00:17:38


Stefania Saccardi ha donato il sangue: "Invito i toscani a fare altrettanto" Scritto da Toscana Notizie Giovedì, 19 Settembre 2019 11:54In questo periodo di difficoltà abbiamo fatto tanti appelli, che hanno dato buoni risultati. Le donazioni sono cresciute, ma di sangue c'è bisogno sempre. Quindi invito i toscani a fare come me e ad andare nei centri di raccolta a donare il sangue". L'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi è andata stamani al Centro di raccolta Avis nel presidio Piero Palagi, a donare il sangue."Sono donatrice da tanti anni, da quando ero una ragazzina – ha detto – E ho sempre continuato a darlo. A maggior ragione ora che sono assessore. Credo che le istituzioni debbano fare la loro parte. Il sangue continua ad essere una di quelle cose che non si fabbricano. Per averlo – e ne [...]

vai al dettaglio »



 


Nel pomeriggio di sabato 21 settembre alle ore 18,30 presso il Chiostro del Centro Culturale presentazione del libro "Le ultime lezioni” di Giovanni Montanari

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 23:59:56


  PortoferraioNel pomeriggio di sabato 21 settembre alle ore 18,30 presso il Chiostro del Centro Culturale de Laugier,  a  Portoferraio all’interno della rassegna letteraria "Letture a Cosmopoli" Giovanni Montanari, giovane autore Feltrinelli, presenterà il suo nuovo libro "Le ultime lezioni”. Con lui come relatori parteciperanno Marino Sartori e Giorgio Barsotti per far conoscere l’autore ma soprattutto per raccontare " l’età difficile delle ultime lezioni in cui si diventa adulti grazie anche ai maestri imprevedibili che la vita ci fa incontrare". L’evento organizzato con la libreria Mardilibri sarà preceduto da un incontro alle ore 9,00 presso l' istituto Foresi.

vai al dettaglio »



 


“MARE SICURO 2019” – IL BILANCIO SUL LITORALE TOSCANO.

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 23:37:51


Lo scorso 15 settembre è giunta al termine la campagna “Mare Sicuro 2019”, l’operazione della Capitaneria di Porto - Guardia costiera della Toscana, coordinata a livello regionale dalla Direzione Marittima di Livorno, che come ogni anno ha visto i militari impegnati nella vigilanza delle attività marittime e costiere per garantire la sicura fruizione e gli usi legittimi del mare.Nell’operazione complessa, iniziata il 1° giugno scorso, sono state incardinate quest’anno anche le campagne “Spiagge Libere” e “Acque Libere”, svolte ai fini di tutela dell'ambiente marino e della pubblica fruizione dei litorali e, come gli anni precedenti, si è integrata con la campagna per il rilascio del bollino blu, per il controllo degli aspetti di sicurezza a bordo.La fase operativa si è attuata attraverso la [...]

vai al dettaglio »



 


CONFERENZA STAMPA AL CONI E ALLA REGIONE TOSCANA PER ANNUNCIARE LA BTS MASSIMO DE FERRARI: ” DAL 3 AL 5 OTTOBRE RIFLETTORI SULL’ELBA E NUOVE OPPORTUNITÀ PER IL TERRITORIO”

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 23:33:56


Due conferenze stampa una presso la sede del Coni a Roma e una presso la sede della regione Toscana a Firenze che si terrà la prossima settimana annunceranno la prossima borsa internazionale del turismo attivo sportivo e benessere termale che si terrà all’isola d’Elba dal 3 al 5 ottobre prossimo. Dopo 25 anni dunque la BTS si sposta dalla sua sede storica Montecatini per approdare in un ambito sicuramente più consono ai contenuti della manifestazione. L’isola certo è più difficile da raggiungere ma è certamente più adatta ad un turismo anche di tipo sportivo. “Abbiamo messo in campo per favorire i Buyers una serie di incentivi – racconta Massimo De Ferrari- presidente dell’associazione albergatori elbani, ad oggi sono circa 80 gli iscritti divisi equamente fra italiani e stranieri. I sellers invece [...]

vai al dettaglio »



 


“Cammina con noi”: mobilità, cultura, natura e salute all’insegna della bellezza.

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 12:59:55




 Sabato 21 e Domenica 22 Settembre, il comune di Portoferraio aderisce alla 18a edizione della Settimana Europea della Mobilità Un omaggio alle bellezze storico-architettoniche e ai tesori naturalistici dell’isola d’Elba in connubio con il più salutare ed eco-friendly sistema di mobilità: il camminare.È all’insegna della mobilità dolce l’adesione del Comune di Portoferraio alla 18a edizione della “Settimana Europea della Mobilità”, l’iniziativa della Commissione Europea – Direzione generale per la Mobilità e i Trasporti, che rappresenta ad oggi la più grande campagna di sensibilizzazione in Europa sulla mobilità urbana.Il Comune, nell’ambito del progetto Horizon 2020 Civitas Destinations, localmente noto come Elba Sharing, ha organizzato, infatti, una passeggiata [...]

vai al dettaglio »



 


"GIORNATE EUROPEE DEL PATRIMONIO (GEP) " LA PASSEGGIATA DA SAN GIOVANNI A VILLA ROMANA DELLE GROTTE

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 12:11:32


 Domenica 22 settembre, in occasione delle “Giornate Europee del Patrimonio (GEP)”, sarà un’occasione per condividere la meravigliosa Rada di Portoferraio da un punto di osservazione privilegiato.Iniziamo alle ore 15.00 con una camminata per tutta la famiglia che, attraverso il bacino termale di San Giovanni, ci condurrà fino al sito archeologico della Villa romana delle Grotte, lussuosa villa romana del I sec. a.C. Intitolato “il Cammino della Rada”, è un evento del Walking Festival del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano in occasione della “Giornata Mondiale senza Auto”.A partire dalle ore 16.30, dopo un saluto del Consigliere del Comune di Portoferraio Marino Garfagnoli, Sara Ferraioli direttrice editoriale di MdS Editore dialogherà con lo scrittore di Portoferraio Angelo Airò Farulla, [...]

vai al dettaglio »



 


LEGA LIVORNO Sezione Isola d' Elba Livorno, 19 Settembre 2019

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 00:09:06

vai al dettaglio »



 


DENUNCE DELLA MOBY CONTRO GLI AUTORI DI UNA CAMPAGNA DIFFAMATORIA

pubblicato venerdì 20 settembre 2019 alle ore 00:03:19

vai al dettaglio »



 


PULIRE E SALVARE LE OPERE SCULTOREE

pubblicato giovedì 19 settembre 2019 alle ore 23:51:53

vai al dettaglio »



 


SULLA DECISIONE DEL TAR, UNA PRECISAZIONE DELL’EX SINDACO DI CAPOLIVERI RUGGERO BARBETTI

pubblicato giovedì 19 settembre 2019 alle ore 23:45:41

vai al dettaglio »



 


ROBERTO BIASCI(LEGA): “ NEL PROSSIMO FINE SETTIMANA GAZEBO IN TUTTA LA PROVINCIA DI LIVORNO

pubblicato mercoledì 18 settembre 2019 alle ore 23:26:18

vai al dettaglio »


IN PRIMO PIANO

 

OGGI AD “ UN GIORNO. . . UNA PAGINA” MASSIMO NAVA CON IL SUO ROMANZO “INFINITO AMORE “:



"INFINITO AMORE" di MASSIMO NAVA La sera del primo settembre 1814, una giovane donna sbarca all'isola [...]


 

IL SINDACO DI RIO CORSINI FA GLI AUGURI AGLI STUDENTI RIESI PER L'INIZIO DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO:



Domani, lunedì 16 settembre suonerà la campanella anche per gli studenti di Rio che riprenderanno le attività [...]


 

LETTERA AL PRESIDENTE DEL PARCO NAZIONALE DELL’ARCIPELAGO TOSCANO. LA BIBLIOTECA .:



Dopo aver letto il catalogo dei libri in possesso del parco nazionale dell’arcipelago toscano,ho fatto richiesta per avere accesso [...]


 

PRIMO GIORNO DI SCUOLA AL CERBONI:



Si avvicina il primo giorno di scuola per gli studenti del Cerboni, che con le loro aspettative e le loro speranze varcheranno lunedì [...]


 

L'EX SINDACO DI RIO ELBA RISPONDE AL SINDACO DI RIO CORSINI SUL PROBLEMA DEI SINKHOLE DEL PIANO:



L’ex sindaco di Rio Elba, Claudio De Santi, già assessore esterno della giunta Ferrari a Portoferraio fino al [...]


 

NON SONO CLANDESTINI MA MEDICI CHE CI SALVANO LA VITA.:



Chiediamo considerazione e riconoscenza per i medici del 118 sempre in prima linea per noi. I clandestini hanno migliori sistemazione [...]


 

ANCORA SU FALETTI E LE TRADUZIONI “ ALLA LETTERA” G.Muti :



Qualche giorno fa abbiamo risposto ad una signora che interveniva sulla [...]


 

UN RICONOSCIMENTO PER TIZIANO NOCENTINI:



La direzione della casa di reclusione di Porto Azzurro a rendere noto che il giorno lunedì 9 Settembre 2019, [...]


 

© 2019 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali