Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

SCAVI DI S. GIOVANNI: LUCI DELLA RIBALTA PER HERMIA, LO SCHIAVO-FENOMENO di Michelangelo Zecchini

pubblicato giovedì 7 settembre 2017 alle ore 23:29:14


SCAVI DI S. GIOVANNI: LUCI DELLA RIBALTA PER HERMIA, LO SCHIAVO-FENOMENO di  Michelangelo Zecchini

Il Professor Cambi non finisce mai di stupire con i suoi comunicati. Nell'ultimo, datato 4 settembre 2017, ci ha svelato importanti novità sugli scavi di S. Giovanni. Come molti ricorderanno, nella fattoria erano stati scoperti alcuni dolia  sulle cui pareti è presente un bollo che, tradotto, suona così: “Hermia servo di M. V. fece”. Le ricerche di laboratorio hanno dimostrato che quei grandi contenitori di circa 2100 anni fa venivano prodotti nella lontana Minturnae  (provincia di Latina, presso il confine fra Lazio e Campania),  importante colonia romana che, fra l'altro, produsse anfore nei suoi ateliers e vino nelle ville rusticae del suo territorio.  Ma sentiamo le parole testuali di Cambi:



I bolli (o marchi di fabbrica) che questo personaggio fece imprimere sull’argilla fresca dei dolia ritrovati a San Giovanni, sono al tempo stesso indicatori dell’area di produzione di questi grandi vasi (probabilmente Minturno: anche le analisi della terracotta dei doli rimandano a quella zona) e marchio di garanzia del prodotto in essi contenuto. Hermia fu uno schiavo-manager ovvero uno schiavo particolarmente intelligente, competente e intraprendente, a cui il padrone, nella fattispecie un Marco Valerio, affidò una somma di denaro, un peculio, da investire e da far fruttare”.



E subito dopo Cambi incalza:



Quel che è certo è che doveva avere grande esperienza di agronomo e di cantiniere, come dimostra l’archeologia e che attorno al 100 a.C. gestì l’azienda agraria dei Valerii nella rada di Portoferraio.



L'unica cosa, chiara e accettabile, che perfino io ho capito subito,  è che i dolia sono stati prodotti a Minturnae. Successivamente ho tentato di afferrare i rimanenti concetti. Dapprima mi sono impegnato in lunghe ricerche, ma non sono riuscito a scovare dove (autore antico, monumento funerario, epigrafe) sono descritte le eccezionali doti (competenza, particolare intelligenza, intraprendenza, grande esperienza) attribuite da Cambi  a  Hermia, lo schiavo-manager-agronomo-cantiniere-gestore-investitore. Un fiasco altrettanto completo l'ho ottenuto quando ho cercato documenti sul cospicuo gruzzolo elargito da un Marco Valerio al suo schiavo-fenomeno. E, infine, mi è sfuggito del tutto il percorso utilizzato dal responsabile dello scavo per tramutare un semplice marchio di un dolio prodotto a  Minturnae in una specie di fattore tuttofare a S. Giovanni.



Non potendo credere che si tratti di pure fantasie, e pensando piuttosto che siano state lacunose le mie indagini, confido che il professor Cambi sia così gentile da indicare pubblicamente al sottoscritto e ai numerosi appassionati di archeologia quali sono i dati scientifici e le fonti che gli hanno consentito di disegnare con tanta precisione i lineamenti professionali e intellettuali di Hermia, il super schiavo materializzatosi a S. Giovanni da un marchio di fabbrica impresso su terracotta a Minturnae.



 



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

Rio Elba: “situazioni di criticità ed irregolarità gravi tali da prospettare una situazione di pre-dissesto dell’Ente" di Ivano arrighi:



Toc .. toc ...toc, ... > > > "pre dissestoo" ... "pre dissestooo" ! Sig. De Rosas? Mi permetto di ricordarle [...]


 

“LAUDATO SIE, MI' SIGNORE CUM TUCTE LE TUE CREATURE”. COMPRESE LE PERNICI ROSSE DI PIANOSA di Michelangelo Zecchini:



Quasi ottocento anni fa S. Francesco d'Assisi componeva e lasciava al mondo il suo poetico Cantico, nel cui [...]


 

RUGGERO BARBETTI LASCIA FORZA ITALIA:



Ecco la lettera - Al Coordinatore Stefano Mugnai e p.c. - Ai membri del Coordinamento di Forza Italia della Toscana Egregio Coordinatore, [...]


 

ALESSI REPLICA A NURRA: “MI AUGURO CHE QUELLA TARGA VENGA RIMESSA AL POSTO DA CUI È STATA ARBITRARIAMENTE TOLTA. di Danilo Alessi :



Confesso che se non fossi stato chiamato in causa, in quanto persona “che ha ricoperto cariche istituzionali importanti”, [...]


 

QUANDO I FASCISTI DISTRUSSERO LA TARGA DI PIETRO GORI A RIO ELBA - Dal dopo guerra ad oggi nessun sindaco ha pensato di istallare una nuova targa:



E il caso di fare qualche considerazione sull’ultimo pezzo scritto dall’ Ass.. Riccardo Nurra [...]


 

“LA MIA IDEA SUI CINGHIALI: LA COMPLETA GESTIONE IN LOCO DELLE TONNELLATE DI CARNI ORA DESTINATE ALTROVE” di Sergio Bicecci :



Leggendo l’ultimo numero del “Corriere Elbano” si ha le sensazione di una rinnovata linea editoriale. La figura [...]


 

“QUELLO CHE SEGUE È IL MIO INTERVENTO IN OCCASIONE DELLA CERIMONIA DI INTITOLAZIONE DELLA PIAZZA A GIOVANNI AGENO”. Riccardo Nurra:



Devo premettere che nessuno, intitolando questa piazza a Giovanni Ageno, vuole o ha voluto sminuire il valore di Pietro Gori, un grande [...]


 

LA PIAZZA ANTISTANTE IL PALAZZO COMUNALE INTITOLATA ALL'EX SINDACO GIANCARLO AGENO :



Piazza Pietro Gori antistante il palazzo comunale di Portoferraio , ieri mattina, è stata [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali