Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
Elba notizie
Traghetti Isola d'Elba

Prenota il tuo
traghetto
cerca nel sito »

informazioni »


 


STAMPA LOCALE

Camminando »

L'Altroparco »

Teleelba »

 


STAMPA NAZIONALE

Associazione Culturale  »

Corriere della sera »

Il sole 24 ore »

Repubblica  »

IN PRIMO PIANO

 

“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno:




“Passioni”, romanzo di Maria Gisella Catuogno che l’Editore il, Foglio Letterario di Piombino, ha portato alla Fiera del Libro di Torino.


 

Nuovo libro di Marcello Camici:




Nuovo libro di marcello Camici


 

Affari e politica a Portoferraio di Giovanni MUTI:




Questo libro è per la verità e la giustizia!

Vittorio Sgarbi


 

Giuliano Giuliani "AFFANDAMENTO DELL'ANDREA SGARALLINO" :




la ricostruzione attraerso la voce dei protagonisti della più grande tragedia che abbia colpito una nave civile nel mediterraneo durante nell'ultimo comflitto mondiale


 

“BALENE ALL’ELBA” :





Balene all’Elba è il titolo di un libro di Antonello Marchese, adesso in vendita nelle librerie. Fin dalla presentazione che si è tenuta alla Gran Guardia di Portoferraio, ha suscitato un grande interesse.


 

IL NUOVO LIBRO DI LEONIDA FORESI:




UNA PARTE IMPORTANTE DELLA NOSTRA MEMORIA


 

una pubblicazione di Marcello Meneghin "ACQUEDOTTI Realtà e futuro" la descrizione documentata delle incongruenza degli acquedotti italiani culminante in perdite occulte pari alla metà dell’acqua totale prodotta,:




.


 

CON L’ULTIMA SENTENZA DELLA CORTE DEI CONTI, LA VICENDA RIESE E’ DEFINITIVAMENTE CHIARITA: CLAUDIO DE DE SANTI AVEVA RAGIONE di Marco Sollapi

pubblicato giovedì 1 novembre 2018 alle ore 14:24:44


CON  L’ULTIMA SENTENZA DELLA CORTE  DEI  CONTI, LA VICENDA   RIESE  E’ DEFINITIVAMENTE  CHIARITA: CLAUDIO  DE DE SANTI AVEVA  RAGIONE   di  Marco Sollapi

 



 



Io seguo con  curiosità le vicende  politiche dell’Elba perché ritengo che l’isola, come è già stato detto,  sia      una specie di laboratorio,   dove  il destino prova  certe soluzioni prima di  diffonderle,  a livello nazionale ed  oltre



Non sembri una esagerazione.   E’ successo con  la Rottamazione  che si verifico’,forse inconsapevolmente, a  Portoferraio nei primi anni ‘80.   E  fu il primo caso in Italia.    E  successivamente,  nel 2007,  fu     addirittura teorizzata  con   gli stessi termini  che  avrebbe  utilizzato  Matteo Renzi, alcuni anni  dopo.



Altro caso,  il primo  impegno  della Lega Nord    fuori dal nord  Italia.  Partecipa, con leader Nazionali    alla lotta  antiparco  all’Elba   e  successivamente  partecipa alle  elezioni    amministrative di Portoferraio  del  1999  entrando nella lista   del  Movimento Elba  2000



Altro  grande  problema messo bene in evidenza  all’Elba  è  quello dei  danni  provocati  da un ceto sociale      definito  qui all’Elba   “ parassitario  avanzato”.Si tratta dei  burocrati  della  macchina  amministrativa  degli  enti pubblici   molti  dei quali cresciuti  nei pascoli   del Pds  e Pd  che aveva ,  qui all’Elba,   iniziato, da qualche decennio,  un percorso che lo avrebbe portato  alla rovina.



 



La  vicenda  Riese



 



Una delle  vicende più emblematiche   dove  i limiti  del  sistema  burocratico  si fondono      con l’ irresponsabilità  della gestione politica di sinistra,  è certamente quella  di   Rio  Elba  dove i danni provocati   hanno   costretto   il Sindaco De Santi a  dimettersi. Un  sindaco  che  poco dopo il suoi ingresso nelle stanze del comune fa  una scoperta drammatica:  le precedenti amministrazioni avevano agito  fuori dalle regole  a  tal punto da portare  il  comune  sull’orlo del   dissesto finanziario.   E scopre anche   che  già erano state    avviate   inchieste  da  parte della Corte  dei  Conti  dalla Finanza  ecc..



 



Lo sapevano anche gli ex amministratori



 



Su  questa  vicenda   intervenni  perché mi aveva  colpito  il modo in cui  i precedenti amministratori   si difendevano. Secondo loro tutto  quello che il nuovo sindaco  De Santi  e, con insistenza  il consulente  Ivano Arrighi  dicevano,  non  esisteva.  Nessun guaio  finanziario, nessun problema,    ma  era solo il sindaco  che, di fronte  alla difficoltà, scappava.



E , come dicevo , vedendo l’Elba  come   un laboratorio   cercai  di osservare    quei fatti con la  freddezza  di un chimico  che analizza  gli elementi di  un composto che non conosce.   E qui  si verificò  una  cosa  veramente  interessante: notai  che,   da  come erano  espresse  le loro  argomentazioni , era  chiaro che  i primi     a non  crederci erano  proprio loro.    E  per di più   le esprimevano    con violenza e con aggressività.   Quindi  senza un minimo di buon senso, visto che  sapevano  che poi la verità sarebbe venuta  a galla e  li avrebbe smentiti.



 



Ulteriore  conferma



 



Poi, naturalmente,  le analisi  fatte,  si sa ,  potrebbero esser   sbagliate.   Per  capire se sono    giuste  e  capire  chi ha ragione  e  chi ha  torto bisogna affidarsi  al  responso del  tempo. E,  in questo caso,  è  arrivato con  la  condanna  della Corte  dei Conti   contro l’addetta al  settore  finanziario. Naturalmente    per errori commessi    con le  precedenti amministratori.  Si  tratta  dunque  di un'ulteriore  conferma  che potremmo  dire definitiva  che stabilisce -  ripetiamolo -  chi ha  ragione e  chi ha  torto.  La sentenza  non è stata  una sorpresa  neanche per gli ex amministratori     visto che non  hanno  trovato nulla da  dire.   



 



L'atteggiamento  del  nuovo sindaco Corsini



 



Altro aspetto,  l’atteggiamento del  nuovo sindaco, il quale,  naturalmente ,  al pari di De Santi,   non ha alcuna  responsabilità nella vicenda.  Ma   ci  si    è   avvicinato in modo  sorprendente:  ha rinominato   la responsabile  finanziaria  nello stesso ruolo, dove, secondo la Corte  dei  Conti,  aveva  commesso   errori  gravissimi.  Una scelta  ponderata  e non una leggerezza,  visto che  siamo  di fronte  ad   un avvocato di   alta   professionalità.



Certo ,  vista  da  fuori, si può  ipotizzare che non esistendo, al momento della conferma,  alcuna  sentenza  definitiva  contro la funzionaria, ma solo delle accuse,   abbia scelto   di  non  drammatizzare  la cosa:  per lui,  quegli errori o erano poca cosa   o  lei  non li aveva  commessi.   E  quindi poteva essere  assolta.



 



Ma può anche darsi che,  in lui,  abbia  giocato   un altro elemento:   la sua    fiducia   nei confronti della funzionaria potrebbe averla  vista  come scudo contro coloro che,   su di lei , potrebbero scaricare le loro  colpe. Farne   cioè     un capro  espiatorio. Ma adesso , con la  sentenza  le  cose  sono cambiate.



 Comunque è  evidente  che si tratta di una situazione delicata . E  questo l’avvocato Corsini lo sa  bene. Come sa che   gli spazi di manovra  per lui sono sempre più stretti visto  che il “ Caso  Riese “ è molto ampio  essendoci altre   indagine  in corso. 



 



Il  danno incontestabile



 



Ciò nonostante, andando all’essenziale,    si può dire che il caso è molto   chiaro:  esiste   un danno enorme  provocato, dalle  precedenti amministrazioni, contro  i cittadini;  si sa   chi furono  i responsabili,    sia delle scelte  politiche   che  degli  errori  nella parte    tecnico amministrativa.



Ma  un danno  enorme  lo  ha subito  anche il sindaco  Claudio De Santi  che pur   operando  onestamente    a causa  di  questo ,  si  è  trovato ad  affrontare       difficoltà  enormi  e  problemi   insormontabili. Fortunatamente   che  poi  lui   è riuscito, grazie  alla  sua  abilità,   a  fare  una specie di miracolo:  a  trasformare  questi problemi  in  una spinta  definitiva  verso la fusione,    quindi  verso l’inizio di un nuovo percorso storico. E  questo non  è poco, ma lo sforzo è stato considerevole.  



Ma  è chiaro  che  il nuovo percorso  non   sarà facile,   ma sarà meno difficile   se,  partendo da  zero,   si riconoscono  onestamente  gli  errori commessi nel passato   come  una  condizione indispensabile per non ripeterli. Poi  è  chiaro che    se  ci si muove  in un clima di collaborazione, e  avendo come  finalità lo sviluppo del territorio  e la soluzione   dei problemi dei  cittadini,   tutto sarà più semplice.



 




« indietro - nuova ricerca

IN PRIMO PIANO

 

GRANDE BLUFF DEL WATER FRONT , PERSI 15 ANNI IN CHIACCHIERE. di Luigi Lanera:



. Ci preoccupiamo , sperando di non essere accusati di voler ricoprire anche la carica di presidente della Port Autority,, del problema [...]


 

INCONTRO ALL’ACCADEMIA DEL BELLO DI POGGIO SUL PROGETTO “STAFFETTA LAMPEDUSA – MONTE BIANCO":



Domenica 11 novembre a Poggio presso l’Accademia del Bello si sono riuniti i “Messaggeri del Mare” nelle [...]


 

DUE IMPRENDITORI ELBANI PREMIATI A LIVORNO DA CONFCOMMERCIO.:



Domenica 11 novemnre, nella prestigiosa cornice del Grand Hotel Palazzo, durante l’edizione 2018 del premio “Maestri del [...]


 

CI HA LASCIATO LA FAMOSA CANTANTE DI ORIGINE RIESE KATYNA RANIERI :



Se n’è andata nella notte del 4 settembre la famosissima cantante degli anni ’50’60 Katyna [...]


 

DAL 19.12.2018 LA NOSTRA CHIRURGIA SMETTERA' DI FUNZIONARE AUTONOMAMENTE di Francesco Semeraro :



. Dallo stesso giorno dipenderà dalla UOC di Piombino. (Delibera del 31.10.2018) Per farci ingoiare questo ennesimo boccone amaro [...]


 

CON L’ULTIMA SENTENZA DELLA CORTE DEI CONTI, LA VICENDA RIESE E’ DEFINITIVAMENTE CHIARITA: CLAUDIO DE DE SANTI AVEVA RAGIONE di Marco Sollapi:



Io seguo con curiosità le vicende politiche dell’Elba perché ritengo che l’isola, come [...]


 

PORTOFERRAIO: "I CONSIGLIERI COMUNALI NON HANNO UN DIRITTO INDISCRIMINATO E ASSOLUTO DI ACCESSO AGLI ATTI" di Luciano Rossi:



Recentemente sono comparse sulla stampa e sui social network polemiche circa il diniego dell’esercizio di accesso agli atti per [...]


 

IL DINOSAURO MORENTE:



L'immagine è ripresa dall'incipit di un articolo di Vittorio Falanca [...]


 

© 2018 ELBA NOTIZIE di Giovanni Muti - Via Giagnoni, 5 - 57037 Portoferraio (LI) - p.iva: 01631950498 - info@elbanotizie.it note legali